VISITE TURISTICHE GUIDATE

 

Dépliant

 

Scaricare:

 

  • Andiamo a Cerklje? Certo, andiamoci! Presentazione della località Scaricare
  • Visite guidate: programma Scaricare
  • Prezzo delle visite turistiche guidate locali del Comune di Cerklje na Gorenjskem Scaricare

 

 

Guide turistiche

 

Le guide turistiche locali del Comune di Cerklje na Gorenjskem (2013-2020)

 

  • Alojzija Korbar Tacar
  • Anita Oman
  • Andreja Remic
  • Marija Štular
  • Simona Šunkar
  • Nataša Luskovec
  • Mojca Jagodic
  • Klavdija Prosenc Zemljič

 

Vi invitiamo a scoprire i tesori del Comune di Cerklje na Gorenjskem che vi presenteranno le guide turistiche locali.

La visita guidata locale è possibile ogni giorno previo accordo. Vi preghiamo di contattarci a info@tourism-cerkje.si o al numero di telefono 04 281 58 22 (+ 386 4 281 58 22).

La visita guidata locale è un regalo eccellente e un arricchimento interessante di ogni festeggiamento. Regalatevi questo piacere a voi stessi o a coloro a cui tenete di più.

 

Vodeni ogledi

 

Potete conoscere più dettagliatamente la storia di Cerklje visitando i monumenti importanti del patrimonio culturale. 

Lungo la strada nel centro di Cerklje, potete visitare la chiesa barocca dell'Assunzione di Maria, la cappella di Plečnik, il monumento di Plečnik dedicato a Davorin Jenko, l'esterno della villa in stile secessione costruita dal sindaco Ivan Hribar come residenza estiva, la casa natale del grande attore teatrale Ignacji Borštnik, la colonna eretta a ricordo della peste accanto al tiglio di 360 anni della parrocchia. La strada ci porta poi al parco delle rimembranze dedicato ai personaggi importanti di Cerklje. 

Di fronte al parco menzionato si trova la casa di Petrovec che fino alla metà del XVIII secolo era una piccola casa contadina in legno. Questo era il periodo in cui le vecchie case in legno e parzialmente in legno incominciavano a sparire dalla Gorenjska, solo i piccoli contadini e i piccoli proprietari continuavano a costruire col legno. Nella casa ristrutturata, detta Pr Petrovc, c'è un museo, una galleria, una biblioteca e il Centro di informazioni turistiche di Cerklje. Nel museo vi condurranno lungo il corso del tempo passato le vecchie lanterne, candelabri, misuratori, ferri da stiro ... di quando ancora usavano le candele invece dell'elettricità e di quando i nostri antenati usavano ferri da stiro in metallo. Nella parte archeologica del museo si intreccia il mondo dei vivi con quello dei morti. Fibbie di bronzo, monete, chiodini che erano caduti dalle suole delle scarpe degli antichi Romani, lampade ad olio che illuminavano il sentiero dei morti verso l'oscuro mondo sotterraneo e che sono state ritrovate in un cimitero romano rurale e lungo l’antica strada romana del paese di circa 2000 anni fa.

 

Ai piedi della Štefanja Gora, all'ingresso della valle Graben, si estende un panorama su Adergas dove nel centro del paese domina il monastero di una volta, oggi parrocchia dell'Annunciazione di Maria con un ricco patrimonio culturale e storico. La chiesa dopo il restauro che aveva avuto inizio nel 1732 e si era concluso nel 1771, ha acquisito gli elementi caratteristici dell'architettura italiana. Questo edificio del tardo barocco è decorato con sette pale d'altare del famoso pittore barocco austriaco Johann Martin Schmidt da Krems. L'opera d'arte più famosa della chiesa è la statua divina romanica di Maria con Gesù. È la statua di Maria conservata in Slovenia più antica risalente a circa il 1220. Dal Medioevo in poi cambiano alla statua l’abbigliamento per le varie feste religiose. Si presume che la statua venne donata dal patriarca Berltold II in occasione della fondazione del monastero. Sul coro vi sono appese quattro immagini della vita di Maria che sono l’opera del più prolifico pittore barocco in Slovenia, Valentin Metzinger, nato nel 1699 a St. Avold in Lorena. Le catacombe sotto la chiesa erano destinate alla sepoltura delle suore che vivevano nel monastero femminile. Sulla collina sopra il paese, oggi sono visibili le rovine dell'ex castello Kamen, distrutto durante l'invasione turca del 1471.

Nel Museo dell'apicoltura avrete modo di conoscere la tradizione del trattamento del miele nel passato e oggi. Il museo ha un negozio carino dove si possono comprare diversi tipi di miele, propoli, polline, acquavite a base di miele e prodotti a base di cera d'api.

Nella fattoria ecologica di erbe aromatiche vi vengono offerte erbe ecologiche trattate tradizionalmente organiche sotto forma di tè, unguenti, tinture che aiutano contro il raffreddore che per altri problemi. 

Collegamento al sito internet ufficiale: http://www.aelita.si/

Izdelava spletne trgovine
Idejna zasnova in oblikovanje spletne strani: Agencija Forward, Google Partner
Che cosa sono i cookie?
Visitando e utilizzando il sito, acconsenti all’utilizzo e alla registrazione dei cookie.OK Ulteriori informazioni sui cookie